Tar BASILICATA – Sentenza 478/2014

I giudici amministrativi della Basilicata annullano la delibera 492/2014 “Farmaci biosimilari – direttiva vincolante” con la quale la Regione vincolava il medico a privilegiare per i pazienti naive il biosimilare a prezzo più basso rispetto al corrispettivo biologico, ma anche a scegliere tra gli stessioriginator quello di minor costo. Plauso dei pazienti: “La libertà prescrittiva non si tocca”.

Sentenza 478/2014: basilicata-sentenza

Nessun commento

Sorry, the comment form is closed at this time.