Emicrania: una patologia sottovalutata

Il mal di testa è inserito dall’OMS fra le prime dieci cause al mondo di disabilità, e solo in Italia riguarda oltre 26 milioni di persone. L’emicrania, nello specifico, ne colpisce circa 6,5 (circa il 15-18% delle donne e il 6% degli uomini tra i 25 ed i 55 anni, e il 27% delle donne nel periodo fertile) ma nonostante ciò è ampiamente sottovalutata, spesso non diagnosticata e di conseguenza non trattata.

Fondazione The Bridge, la cui mission è anche quella di supportare le esigenze del paziente e sviluppare progetti di intervento in ambito sanitario e sociale, ha avviato un progetto finalizzato a sensibilizzare e informare tanto i decisori istituzionali quanto l’opinione pubblica, sottolineando come il carattere disabilitante dell’emicrania ne faccia una patologia cronica con importanti risvolti sociali ed economici in tutti i suoi diversi aspetti.

Clinici, cittadini, esperti della comunicazione, istituzioni ed esperti del funzionamento del sistema sanitario sono stati chiamati a confrontarsi il 4 dicembre 2019 presso Sala Pirelli di Regione Lombardia per far emergere, nel rispetto delle diverse posizioni, obiettivi di comune interesse. È stato infatti necessario individuare criticità e bottleneck affinché il sistema regionale di gestione e presa in carico possa migliorare, ed è stato altresì opportuno colmare le lacune informative affinché aumentino le diagnosi precoci e la consapevolezza da parte delle persone affette da questa patologia degli strumenti a disposizione per migliorare la qualità della vita.

Da questo primo discussion form, dopo un lavoro durato mesi con alcuni stakeholder di riferimento, è nata una pubblicazione monografica redatta a cura di Fondazione the Bridge volta ad approfondire il tema dell’emicrania.

È possibile consultare il QUADERNO EMICRANIA

 

Tags:
Nessun commento

Vuoi lasciare un commento?